Homepage

Interventi

Eventi

Risorse

Links
Legislazione
Domande & Risposte
Agorà
Redazione

Atti dei convegni

L'EDUCAZIONE ALLA GENITORIALITA' TRA DIFFERENZE DI GENERE E DI GENERAZIONI

Riflessioni sul
convegno di Brescia
di Maria Porticelli


 

« INDIETRO
L'EDUCAZIONE ALLA GENITORIALITA'
TRA DIFFERENZE DI GENERE E DI GENERAZIONI

MARIA PORTICELLI

               Il Convegno rientra nella tradizione della storica casa editrice La Scuola di Brescia, che lo ha promosso, in collaborazione con il Centro Studi Pedagogici sulla Vita matrimoniale e familiare, attivo dal 1996 presso l’Università Cattolica di Brescia e con la rivista “La Famiglia”, entrambi diretti dal Professor Luigi Pati, come riflessione pedagogica sulla realtà familiare oggi in Italia, nella prospettiva personalistico- cristiana.

               Tre sono stati gli ambiti problematici sviluppati: proporre una delineazione storico concettuale degli argomenti trattati; indicare i valori guida del personalismo cristiano e della genitorialità coniugata sul piano della reciprocità nella differenza; far conoscere esperienze specifiche di  sostegno e di educazione alla genitorialità.

            Il Convegno è stato articolato in quattro mezze giornate:

1.         Percorsi e contesti della genitorialità.
2.        Genitorialità e differenze di genere.
3.        Genitorialità e differenze di generazioni.
4.        Educare alla genitorialità. Ascoltare le esperienze

               Le diverse relazioni presentate hanno focalizzato una serie di questioni nodali:

1.         complessità delle relazioni familiari [Pati] e variabilità storica nei modelli di genitorialità [Cavallera];
2.        delineazione del contesto antropologico per la genitorialità nel quadro di un’etica del dono intergenerazionale [Rocchetta], per il superamento della fragilità e rigidità dei ruoli paterno/materno [Iori], all’interno di un orizzonte della coniugalità come reciprocità [coniugi Danese-Di Nicola];
3.        riflessione sulle differenze intergenerazionali genitori/figli, nei loro aspetti di ambivalenza/risorsa [Giani Gallino] così come nelle difficoltà/possibilità di dialogo intergenerazionale, che chiama in causa anche la responsabilità sociale [Pietropolli Charmet];
4.        indicazione dei valori da proporre alle nuove generazioni per l’educazione alla genitorialità [Galli];
5.        descrizione dell’operato dei Consultori familiari Cristiani [Corsi], presentazione di esperienze di educazione alla genitorialità, nell’ambito dell’educazione nell’arco della vita [Simeone, scuole per genitori; Ferrazzoli, gruppi di auto mutuo aiuto] e di sostegno alle famiglie con specifiche problematiche [minori e reato, Mazzuccato].

               Dal Convegno sono emersi due indicazioni particolarmente significative per la riflessione sul come prevenire, nella famiglia, possibili situazioni di rischio e disagio per l’infanzia:

1.         l’inserimento dell’educazione alla genitorialità nel contesto della formazione nell’arco di tutta la vita [lifelong learning];
2.        il recupero della memoria, non solo come fonte di conoscenza e di riflessione sull’esperienza per coloro che operano con/per le famiglie, ma anche come fattore specifico di costruzione dell’identità personale/famigliare [come figlio/coniuge/genitore] che lega gli individui nella trama intergenerazionale.

               La questione dell’educazione alla genitorialità, non più solo correlata alla prevenzione del rischio, viene sottratta alla dimensione più limitatamente di emergenza, per essere inserita in un contesto più ampio che caratterizza oggi l’educazione degli adulti, o meglio la formazione nel corso dell’arco della vita, il cui orientamento paradigmatico prevalente pone in primo piano i vissuti soggettivi delle persone, attraverso gli approcci narrativo-auto-biografico.
               Assunte nell’ottica della formazione permanente le problematiche del disagio [bambini e famiglie, bambini e media] trovano una collocazione nella “normalità” di ogni vissuto soggettivo, in cui le diverse esperienze di vita generano conoscenza, ma anche domande cui dare risposte attraverso percorsi di ricerca individuali o sociali.
               Il Convegno ha inteso dare alcune risposte, all’interno di un sistema educativo aperto, ai bisogni di formazione e di crescita di famiglia e bambini, per una cittadinanza sociale della famiglia, caratterizzata dalla relazionalità tra generi e generazioni, nella dimensione di una responsabilità sociale, contro i pretesi diritti dell’individualismo e della frammentazione.
               Inoltre, presentando una articolata proposta di esperienze di formazione e di sostegno per la genitorialità, vissute sul campo in situazioni esistenziali specifiche, ha confermato la necessità di operare in rete per affrontare le problematiche inerenti alle relazioni familiari nella loro multiforme complessità.
               È questa la linea perseguita anche dal Centro Della Fargna, che continua la sua attività di studio, informazione e di organizzazione di occasioni formative, e riprende gli incontri a Città della Pieve, nella sede del Seminario, già a partire dal prossimo 15 dicembre, sul tema “Internet e bambini: istruzioni per l’uso”, in collaborazione con Telefono arcobaleno, per proseguire poi, a gennaio/febbraio 2004, con specifiche conferenze sulle problematiche della genitorialità correlate a situazioni di rischio per i bambini e le bambine, e sulle possibili linee di una formazione per i genitori, di cui si daranno notizie più dettagliate in seguito.

 

 

 

Per saperne di più: indicazioni bibliografiche.

 

Cadei Livia, “Ricerca educativa, narrazione biografica e famiglia” in “La famiglia”, 2003, 221, pp. 67-80.

Corsi M., Sirignano C., La mediazione familiare. Problemi, prospettive, esperienze, Vita e Pensiero, Milano,199.

Demetrio D., Metodo autobiografico e famiglie che si raccontano in “Strumenti” 1998, 3, pp.19 ss.

Di Nicola G.P., Uguaglianza e differenza. La reciprocità uomo donna, Roma, Città Nuova, 1988.

Di Nicola G.P. (a cura di), Analisi ed intervento di rete: il caso della famiglia, Franco Angeli, Milano, 1991

Di Nicola G.P., Prendersi cura delle famiglie. Nuove esperienze di sostegno alla genitorialità, Carocci, Roma; 2000.

Di Nicola G.P., Danese A, Amici a vita, Effatà, Torino, 2000.

Galli N., Pedagogia della famiglia ed educazione degli adulti, Vita e Pensiero, Milano, 2000.

Galli N., Educazione dei coniugi alla famiglia, Vita e Pensiero, Milano, 1992.

Galli N., Educazione dei giovani alla vita matrimoniale e familiare, Vita e Pensiero, Milano, 1993.

Galli N., Educazione familiare alle soglie del terzo millennio, La Scuola, Brescia, 1996.

Folgheraiter F., Donati P., Community care. Teoria e pratica del lavoro di rete, Erikson, Trento, 1991

Iori V., Fondamenti pedagogici e trasformazioni familiari, Brescia, La Scuola, 2001.

Iori V., Rampazi M., (a cura di), Storie di famiglie. Bisogni e risorse nei racconti di vita familiare a Reggio Emilia, “Strumenti”, Milano, Guerini, 1998.

Pati L., Pedagogia familiare e denatalità. Per il ricupero educativo della società fraterna, La Scuola, Brescia, 1998.

Pati L., La politica familiare nella prospettiva dell’educazione, Brescia, La Scuola, 1995.

Viganò R., Ricerca educativa e pedagogia della famiglia, Brescia, La Scuola, 1997.

Viganò R., “La ricerca internazionale sull’educazione familiare. Questioni e prospettive metodologiche” in “Pedagogia e Vita”, 1998, 6, pp.131-155.



Chi sono i relatori del
convegno di Brescia

Luigi Pati
Ordinario di Pedagogia all’Università Cattolica del Sacro Cuore; direttore del Centro Studi sulla Vita Matrimoniale e Familiare attivo presso la stessa Università, sede di Brescia; direttore del bimestrale “La Famiglia” dell’Editrice La Scuola.

Hervè A. Cavallera
Ordinario di Storia della Pedagogia presso l’Università di Lecce; componente dei Comitati scientifici della Fondazione Gentile (Università di Roma, La Sapienza) e della Fondazione Ugo Spirito(Roma).

Carlo Rocchetta
Gia docente alla pontificia università Gregoriana di Roma e alla Facoltà Teologica di Firenze, è attualmente assistente spirituale del “Centro Familiare Casa della Tenerezza” fondato a Perugia, e tiene corsi sul matrimonio e la famiglia allo Studio Teologici di Assisi].

Vanna Iori
Ordinario di pedagogia all’Università Cattolica Del Sacro Cuore, responsabile dell’Osservatorio sulle famiglie del Comune di Reggio Emilia

Giulia Paola Di Nicola
Docente presso l’Università di Chieti e presso la Pontificia Università Salesiana; co-dirige la rivista “Prospettiva Persona” e la collana “Scienze del matrimonio” presso la Casa Editrice Effatà, Torino, unitamente al marito Attilio Danese; è membro dell’Accademia Internazionale INTAMS per gli studi sulla coniugalità a Buxelles.

Tilde Giani Gallino
Ordinario di Psicologia dello sviluppo all’Università di Torino.

Norberto Galli
Già ordinario di Pedagogia all’Università Cattolica del Sacro Cuore, è direttore della rivista “Pedagogia e vita” dell’editrice La Scuola di Brescia

Gustavo Pietropolli Charmet
Direttore del centro “Il Minotauro”.

Michele Corsi
Ordinario di Pedagogia generale e Presidente del corso di laurea in Scienze della Formazione presso l’Università di Macerata, già Vicepresidente della Confederazione dei Consultori familiari di ispirazione cristiana (C.F.C.)

Domenico Simeone
Docente di Educazione degli adulti presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore, è membro della Commissione Scientifica della C.F.C.

Ivana Ferrazzoli
Assistente sociale presso l’Azienda ospedaliera di Desenzano sul Garda; si occupa da anni della promozione di gruppi di auto mutuo aiuto per persone e famiglie che vivono un disagio o una dipendenza. Nel 1997 ha fondato con altre colleghe l’Associazione Auto Mutuo Aiuto (A.M.A.) di Brescia.

Claudia Mazzuccato
Docente di Legislazione minorile nella Facoltà di Scienze della Formazione, di Diritto penale nella Facoltà di Sociologia e di Criminologia nella Facoltà di Giurisprudenza (sede picentina); è mediatore penale per la Mediazione di Milano e componente esperto della Commissione ministeriale su Mediazione e Giustizia riparativa.

Invia il tuo commento

Versione stampabile

 
  SITI CORRELATI
Centro studi pedagogici sulla vita matrimoniale e familiare

© Copyright 2003 Fondazione Carlo Caetani della Fargna. Tutti i diritti sono riservati.